how to build your own website

Infortuni sul lavoro

L'infortunio è un evento violento, fortuito ed esterno che produce lesioni obiettivamente constatabili e che produca come effetto inabilità temporanea, invalidità permanente, oppure morte. Gli infortuni sul lavoro, quelli verificatesi nello svolgimento dell'attività lavorativa, sono i più frequenti, anche gli eventi lesivi che si verificano durante il percorso dall'abitazione del lavoratore al luogo di lavoro, oppure lungo il percorso che collega due luoghi di lavoro (se il lavoratore svolge più attività lavorative dipendenti) o dove il lavoratore si reca per consumare i pasti.

Infortuni
Incidenti stradali

Incidenti stradali

 In seguito ad un incidente stradale ed ovunque tu subisca incidenti anche ferroviari, navali od aerei hai diritto di chiedere il risarcimento dei danni, patrimoniali e non patrimoniali, sofferti.
I nostri collaboratori sono specializzati nell’assistenza in materia di infortunistica stradale e non solo. Diamo consulenza gratuita, fornendo allo stesso tempo assistenza medica e medico legale. 

Malasanità

Tutti possiamo commettere errori, ma quando a commetterli è la categoria di medici e chirurghi si compie una carenza generica della prestazione dei servizi medici professionali che causa un danno al paziente.
Per prima cosa chi sospetta di aver subito una danno da un errore medico, deve richiedere il rilascio (copia) della cartella clinica relativa al trattamento subìto e sottoporla ad un medico legale.
In questo caso gli avvocati convenzionati con l’associazione Themis faranno ottenere il giusto risarcimento a chi abbia subìto danni o chi rimane vittima di questi eventi ed ha bisogno nell’immediato del ristoro economico per porre rimedio ai danni subiti.
La legge regola i casi di danni alle persone derivanti da errore del medico per una terapia sbagliata o diagnosi non corretta, di danni da vaccinazioni o emotrasfusioni eseguite senza gli opportuni controlli e di errata diagnosi prenatale; di particolare importanza sono l’obbligo di informare il paziente e ottenere il consenso all’attività medica e gli effetti e le conseguenze della mancata informazione.
Facendo un’analisi preventiva, sempre gratuita, ti aiuteremo mettendo a disposizione le migliori cliniche specializzate affinché tu abbia le giuste cure e terapie. 

Malasanità
Sinistri mortali

Sinistri mortali

Con l’espressione “danno da morte” o “danno tanatologico” si fa riferimento ai danni che cagionano la morte di un soggetto a causa dell’altrui fatto illecito, quando il decesso sia stretta conseguenza delle lesioni subite.
Si distingue tra danni risarcibili iure hereditatis e quelli iure proprio agli eredi.
I primi sono quelli che riguardano la vittima principale e possono trasmettersi in favore degli eredi iure successionis; gli altri sono i danni riflessi, noti anche come indiretti o da rimbalzo, incidenti sulle persone “vicine” alla vittima primaria dell’illecito, cosiddette “vittime secondarie”, che hanno diritto ad un risarcimento non in quanto eredi ma poiché danneggiati in proprio.
.

Responsabilità civile

La responsabilità civile quale istituto si fonda su una molteplicità di norme, anzitutto quelle contenute nel codice civile italiano di cui agli artt. 2043 ss. c.c. e 1218 ss. c.c. Esistono, poi, altre disposizioni previste per specifiche fattispecie (si veda, ad esempio e senza pretesa di esaustività: gli artt. 10, 874 c.c.; art. 15 D- Lgls. 30 giugno 2003, n. 196; artt. 114 ss., D. Lgs. 6 settembre 2005, n. 206).
Tradizionalmente la responsabilità civile si divide in contrattuale, extracontrattuale e responsabilità ex lege, più correttamete definita, secondo la tradizione gaiana, ex variis causarum figuris (ad es. responsabilità da negotiorum gestio, artt. 2028 e ss. c.c.). La seconda ha carattere residuale (di tipo logico-sistematico, non casistico), nel senso che la r.c. è del primo tipo quando il fatto-fonte coincide con l'inadempimento di un rapporto obbligatorio, qualunque ne sia la fonte; è del secondo tipo in tutti gli altri casi. All'interno di essa si rinviene la disciplina del cd. "fatto illecito" descritto, in via generale dall'art. 2043 c.c. che obbliga chiunque arrechi, con fatto proprio, doloso o colposo, un danno "ingiusto" ad altra persona, al risarcimento del danno:
« Qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno. »
La commissione di un fatto illecito - in ragione della presenza nel nostro sistema di ipotesi di responsabilità oggettiva e finanche di ipotesi di responsabilità per fatto altrui - non esaurisce tuttavia l'intero istituto: esso è soltanto uno dei possibili fatti fonte di responsabilità. Da ciò può ulteriormente ricavarsi che l'obbligo riparatorio (responsabilità civile in senso stretto) assolve a una funzione non costante nell'ordinamento: tale obbligo ha una valenza sanzionatoria (pena privata) quando previsto rispetto a fatti illeciti; puramente compensativa quando originato da fatti cui è estranea ogni valutazione di rimproverabilità. L'induzione a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all'autorità giudiziaria italiana è un elemento di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche.[2] La norma non comporta la nullità delle clausole di riservatezza che dispongano diversamente in merito, e non vale per dichiarazioni false o omesse rese alla stampa. 

Responsabilità civile
buche stradali

Cadute a causa di buche stradali e marciapiedi sconnessi

Oltre agli infortuni sul lavoro ci sono altri tipi di infortuni, come: cadute per buche nella strada, strade dissestate, tombini aperti, pavimentazione (rotta o scivolosa), oggetti precipitati (vasi, tegole, rami, ecc.), infortuni domestici a casa di altrui proprietà. Studiamo gratis la fattibilità e se ci sono tutti gli estremi, gli avvocati con i quali collaboriamo ti faranno avere il risarcimento in tempi rapidi!

Danni a cose e persone

La legge prevede che il danno causato ad una cosa, venga risarcito dal custode della stessa, salvo che questo provi la sussistenza di un caso fortuito. Per caso fortuito si intende un evento talmente eccezionale ed imprevedibile da interrompere il rapporto di causa-effetto tra la dinamicità della cosa e il danno.
Gli esperti in risarcimenti danni che fanno parte dell’Associazione, vi aiuteranno ad ottenere il giusto risarcimento causatovi dal danno che vi è stato provocato.

Danni a cose e persone
Guida in stato d’ebbrezza

Guida in stato d’ebbrezza

La guida in stato di ebbrezza è un reato previsto dall'ordinamento giuridico italiano agli articoli 186 e 187 del Codice della strada, di competenza del Tribunale monocratico.
Le sanzioni penali e amministrative in caso di guida in stato di ebbrezza, nel corso degli ultimi anni notevolmente inasprite, variano a seconda del tasso alcolemico accertato. In ogni caso, tuttavia, è prevista una decurtazione di dieci punti dalla patente.
E qualora si sia fermati alla guida dopo aver bevuto non è conveniente rifiutarsi di effettuare i rilievi del cosiddetto Alcooltest, infatti, l’art 186, comma 7, del CDS stabilisce che, in caso di rifiuto dell'accertamento, il conducente sia punito con l'ammenda da 1.500 a 6.000 euro, l'arresto da 6 mesi a 1 anno nonché con la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo da 6 mesi a 2 anni e della confisca del veicolo.
Al termine degli accertamenti e dopo che questi abbiano dato esito positivo le Forze dell’Ordine, come previsto dall’art. 218 CdS, ritirano la patente a fini cautelari e ne fanno menzione nel verbale.
Durante il periodo di sospensione per ragioni di lavoro o di altra natura è possibile chiedere un permesso di guida temporaneo.
Una delle principali novità introdotte dal nuovo codice della strada consiste nella previsione dei lavori di pubblica utilità quale alternativa alle sanzioni penali.
I legali dell’associazione aiuteranno gli associati a far valere i propri diritti. 

Centri medici convenzionati

L’ampia offerta, garantita dai medici convenzionati con l’associazione, unita alla disponibilità di attrezzature moderne e continuamente aggiornate, consente agli associati l’erogazione di servizi e di prestazioni all’avanguardia. I centri operano in regime di convenzione con l’associazione, non tralasciando le esigenze degli associati. Metteremmo sempre a disposizione i centri medici più idonei alle vostre esigenze sempre nel rispetto di tutti i requisiti igienico-sanitari previsti dalla normativa vigente.

Centri medici convenzionati
Visite specialistiche

Visite specialistiche, diagnosi ed analisi

La presenza di convenzioni con medici altamente qualificati, ed i macchinari di ultimissima generazione, consentono ai nostri centri convenzionati, di ottenere una maggiore precisione dei risultati e garantiscono un servizio di elevata qualità che si adeguano perfettamente al nuovo modello di sanità che impone la centralità dell’uomo-Paziente e, naturalmente, la riservatezza e il rispetto della dignità della persona nell’ambito delle diverse prestazioni sanitarie.

Cure e terapie presso centri fisioterapici

I nostri centri convenzionati offrono un'ampia gamma di terapie, in base alle esigenze di ogni paziente, i centri convenzionati garantiscono ai pazienti un efficace servizio di fisioterapia, di riabilitazione motoria, anche post-operatoria.

fisioterapia
Analisi polizze

Analisi gratuita polizze assicurative

L’Associazione offre il servizio di consulenza dedicato alle polizze assicurative (infortuni, malattia, caso morte, responsabilità civile capo famiglia, furto, incendio): indennizzo da polizze assicurative. Facciamo un’analisi dettagliata delle condizioni generali della polizza al fine di avere una completa comprensione di cosa prevede il contratto di assicurazione.


Incendio, grandine ed eventi naturali (tempesta, trombe d’aria ecc)


In caso di danno subìto, che sia un incendio, esplosione, azione del fulmine, un danno da evento atmosferico, elettrico, provocato dallo spargimento di acqua, oppure da un furto subito, per ottenere il massimo risultato economico, non solo dalle controversie con importanti aspetti tecnici o per vedersi riconosciuto il massimo di indennizzo dalla tua assicurazione, è spesso molto utile avvalersi di una Perizia di Parte.
La consulenza tecnica si esplica come servizio di consulenza peritale assicurativa di parte per aziende, istituti ed amministrazioni pubbliche che hanno subito danni materiali al proprio patrimonio assicurato o per responsabilità civile di terzi.
Un Perito di parte opera come le società peritali che svolgono il loro servizio per conto delle assicurazioni, ma al contrario lo fa a favore e nell’interesse dell’assicurato o di chi ha subito un danno da parte di un terzo responsabile, (i periti convenzionati con l’associazione, sono tutti periti che hanno avuto esperienza decennale all’interno di studi peritali che lavorano con le maggiori compagnie di assicurazioni)..
Il vantaggio di potersi avvalere di una consulenza peritale di parte è un’opportunità che in molti casi è esplicitamente prevista nelle stesse polizze assicurative, che può coprirne anche il relativo costo, che in ogni caso è spesso ripagato anche dal maggiore indennizzo ottenibile.
L’assicurato ha dunque facoltà e diritto di farsi fare una perizia di parte che tuteli i suoi diritti e lo aiuti ad ottenere il massimo dell’indennizzo possibile.
In assenza di un perito di parte le assicurazioni fanno normalmente proporre ai propri periti indennizzi anche inferiori al 50% del reale danno patito e dunque se l’assicurato non ha nominato un proprio perito di parte, rischia di perdere oltre la metà del risarcimento del danno patito.
La consulenza peritale di parte consiste nell’assistere il Cliente dal punto di vista tecnico, gestionale e burocratico partendo sin dal momento in cui si verifica il danno per cause accidentali o per responsabilità di Terzi. L’assistenza del Perito può affiancare il Cliente sino al ripristino delle cose danneggiate o alla ripresa della produttività in caso di Aziende, il tutto con l’obiettivo primario di far ottenere il massimo indennizzo o risarcimento al cliente.
La Perizia di Parte ha lo scopo di evidenziare con argomentazioni prettamente tecniche ogni aspetto del danno subito quantificando in modo equo e nell’interesse del cliente sia i danni diretti e palesi sia quelli indiretti ed occulti. 

incendio
Furto

Furto

In caso di danno subìto, che sia un incendio, esplosione, azione del fulmine, un danno da evento atmosferico, elettrico, provocato dallo spargimento di acqua, oppure da un furto subito, per ottenere il massimo risultato economico, non solo dalle controversie con importanti aspetti tecnici o per vedersi riconosciuto il massimo di indennizzo dalla tua assicurazione, è spesso molto utile avvalersi di una Perizia di Parte.
La consulenza tecnica si esplica come servizio di consulenza peritale assicurativa di parte per aziende, istituti ed amministrazioni pubbliche che hanno subito danni materiali al proprio patrimonio assicurato o per responsabilità civile di terzi.
Un Perito di parte opera come le società peritali che svolgono il loro servizio per conto delle assicurazioni, ma al contrario lo fa a favore e nell’interesse dell’assicurato o di chi ha subito un danno da parte di un terzo responsabile, (i periti convenzionati con l’associazione, sono tutti periti che hanno avuto esperienza decennale all’interno di studi peritali che lavorano con le maggiori compagnie di assicurazioni)..
Il vantaggio di potersi avvalere di una consulenza peritale di parte è un’opportunità che in molti casi è esplicitamente prevista nelle stesse polizze assicurative, che può coprirne anche il relativo costo, che in ogni caso è spesso ripagato anche dal maggiore indennizzo ottenibile.
L’assicurato ha dunque facoltà e diritto di farsi fare una perizia di parte che tuteli i suoi diritti e lo aiuti ad ottenere il massimo dell’indennizzo possibile.
In assenza di un perito di parte le assicurazioni fanno normalmente proporre ai propri periti indennizzi anche inferiori al 50% del reale danno patito e dunque se l’assicurato non ha nominato un proprio perito di parte, rischia di perdere oltre la metà del risarcimento del danno patito.
La consulenza peritale di parte consiste nell’assistere il Cliente dal punto di vista tecnico, gestionale e burocratico partendo sin dal momento in cui si verifica il danno per cause accidentali o per responsabilità di Terzi. L’assistenza del Perito può affiancare il Cliente sino al ripristino delle cose danneggiate o alla ripresa della produttività in caso di Aziende, il tutto con l’obiettivo primario di far ottenere il massimo indennizzo o risarcimento al cliente.
La Perizia di Parte ha lo scopo di evidenziare con argomentazioni prettamente tecniche ogni aspetto del danno subito quantificando in modo equo e nell’interesse del cliente sia i danni diretti e palesi sia quelli indiretti ed occulti. 

Diritti dei consumatori

L'associazione THEMIS si occupa anche della normativa a tutela dei consumatori. I diritti stabiliti come “fondamentali” sono elencati all’articolo 2 del Codice del Consumo e sono i seguenti:
il diritto alla tutela della salute; alla sicurezza ed alla qualità dei prodotti e dei servizi; diritto ad un'adeguata informazione e ad una corretta pubblicità; esercizio delle pratiche commerciali secondo i principi di buona fede, di correttezza e di lealtà; educazione al consumo; correttezza alla trasparenza ed all’equità nei rapporti contrattuali; promozione ed allo sviluppo dell’associazionismo libero, volontario e democratico tra consumatori e gli utenti; erogazione di servizi pubblici secondo standard di qualità ed efficienza.
 

Mobirise

L'Associazione THEMIS si pone come obiettivo la tutela dei diritti di tutti gli individui.

Vantaggi:

Nessun costo per l consulenza e l'assistenza per tutti gli associati.

Gli Avvocati convenzionati con l'Associazione sono GRATUITI: il compenso per l'assistenza legale viene pagato direttamente dall'assicurazione a chiusura sinistro.